Log in

A+ A A-

Ramadan questo sconosciuto

In questi giorni inzia il Ramadan, un momento importante per tutte le persone di fede Islamica, ho deciso di scriverlo perchè ritengo che solo conoscendo le altre culture si possa abbattere quel  muro di intolleranza e pregiudizio che purtroppo ancora esiste tra la gente. In un momento sociale di forti tensioni solo lo sforzo di conoscere il prossimo può far si che ci si unisca e ci si integri creando quella sinergia che non può far altro che creare una società migliore dove il rispetto reciproco e la tolleranza porti a fiorire un rinnovato spirito che rassereni una situazione di muri continui verso il diverso da.....

 

Cominciamo con il dire che il Ramadan cade nel nono mese del calendario lunare musulmano. Cade nel nono mese perchè, secondo la tradizione Islamica è quello in cui Maometto ricevette la rivelazione del Corano come guida alla salvezza degli uomini. Per i musulmani è un mese sacro quindi, viene dedicato al digiuno, digiuno che tra l'altro è pratica diffusissima in quasi tutte le confessioni, compresa quella cristiana/cattolica. Oltre che al digiuno questo mese viene dedicato alla preghiera, alla meditazione ed all'autodisciplina. Il digiuno è un obbligo per i credenti di fede musulmana, un pò come per i cristiani durante la quaresima che devono essere osservare determinate regole, o il venerdì santo non mangiare carne. Quindi il musulmano, praticante, adulto e sano, pratica il digiuno dall'alba fino al tramonto, si astiene dal bere, dal fumare e dal sesso. Da questi precetti sono esclusi i minorenni, le persone anziane i malati e le donne in gravidanza e allattamento. A questi si aggiunge l'eccezione temporanea per il periodo del ciclo mestruale.

Al calare del sole, cioè al tramonto il digiuno viene interrotto con un dattero ed un bicchiere d'acqua. Dopo questo gesto segue il pasto serale. Per lo più le persone si riuniscono in grandi tavolate dove di fatto si mangia tutti insieme festeggiando. Quindi arriviamo ai cinque doveri della fede Islamica. Il digiuno (Sawn) la professione della fede (Kalima) la recita quotidiana (Slat) L'elargizione delle elemosine (Zakat) e il compimento del pellegrinaggio a La Mecca (Hagg) questo deve essere fatto almeno una volta nella vita. La non osservanza di uno di questi precetti in alcune comunità più rigide ed osservanti può comportare l'imputazione del reato di apostasia. 

I musulmani sono circa 1,6miliardi in tutto il mondo, il mese del Ramadan dura tra i 29 ed i 30 giorni. Quest'anno si chiuderà il 9 luglio. Ma troviamo delle differenze ad esempio nei cibi che si possono mangiare al tramonto. Tunisia, Algeria, Marocco si utilizza un cous cous con agnello arricchito da uvetta, viene escluso pollo e montone. Al contrario in Siria e Giordania dove mangiano il katai, dolci ripieni di cocco, nocciole e zucchero. In genere di bevono succhi di frutta, nel Maghreb va per la maggiore quello di liquirizia che tra l'altro alza la pressione del sangue, funzione utile perchè quando si digiuna la pressione tende ad abbassarsi.

Il Ramadan è quindi un momento di unione e condivisione, si invitano i vicini a condividere il pasto della sera che si chiama (Iftar) e si recitano le preghiere (Tarawith). Teniamo presente che il Ramadan non è una festa a scadenza fissa ma dipende dalle fasi lunari, il tutto dipende dalla vista della luna crescente (hilal) Quindi il Ramadan può iniziare in date diverse da paese a paese, questo è anche oggetto di attrito tra musulmani. Inoltre accade che ogni anno inizia 11 giorni prima dell'anno precedente, quindi ci sono anni in cui viene celebrato di inverno, questo aiuta in quanto le giornate essendo meno lunghe portano il vantaggio di un digiuno più breve. Diverso e molto più duro quando cade d'estate, dove il caldo ed il digiuno rendono l'osservanza dei precetti molto più dura. Ovviamente ci sono anche i vari distinguo, un musulmano che ad esempio vive in Islanda si potrebbe ritrovare ad affrontare un digiuno di 21 ore e 57 minuti. Al contrario se questo vive a Sidney dove il digiuno in inverno dura solo 11 ore e 24 minuti. E se si trovasse in Alaska dove il sole non tramonta mai? Le guide spirituali dell'Islam hanno risolto il problema permettendo ai credenti di utilizzare il calendario di un altro paese.

Dire che più o meno a grandi linee ho detto tutto. E' un piccolo spaccato ma credo sia utile a conoscere qualcosa di diverso. Approfitto per augurare buon Ramadan a tutti i miei amici musulmani

 

 

 

Ultima modifica ilMercoledì, 08 Giugno 2016 12:41
Partly Cloudy

13°C

Santa Marinella

Partly Cloudy

Humidity: 31%

Wind: 20.92 km/h

  • Clear
    24 Mar 2016 16°C 7°C
  • Mostly Sunny
    25 Mar 2016 14°C 8°C

Questo sito utilizza i cookie's a fini statistici. Secondo la normativa Europea puoi decidere se accettare o meno i cookie's. Privacy